Attività di restauro

Amplificatore valvolare Rogers

Ad una veloce analisi ho trovato che praticamente tutti i resistori presentavano o una resistenza anomala, divenuta assai più grande di quella nominale, o erano addirittura aperti. Ho pertanto dovuto procedere alla sostituzione di tutti gli stessi e di vari condensatori, soprattutto sull’alimentazione. Il lavoro è stato svolto nel rispetto della massima conservatività: il condensatore centrale ad esempio, quello presente nella parte superiore e visibile insieme alle valvole, giacché ovviamente introvabile, è stato ricostruito al suo interno in modo da preservare al massimo l’aspetto esteriore originale dell’apparecchio.

Per la scelta dei resistori sostutitivi si è pensato di utilizzare resitori a impasto: sebbene presentano delle tolleranze generalmente più elevate, essi risultano quasi totalmente antiinduttivi, tendono ad essere stabili nel tempo e posseggono una figura di rumore termico più bassa dei resistori a strato, e una componente di shot noise che si addice maggiormente nell’uso dei dispositivi valvolari.

 

Pagine: 1 2

Related Posts

No Comments

Leave a Reply