Attività di restauro

Organo a consolle CRB, mod. Diamond 910 Gold

La CRB è stata un’altra gloriosa marca italiana di organ elettronici, al pari di Farfisa, Elka e successivamente GEM. Di queste realtà purtroppo non ne esiste più nessuna: ad oggi sopravvive, per fortuna, la Fatar come produttore di meccaniche di tastiere ed elettronica annessa.

Questo modello, uno dei più avanzati della CRB, è datato 1978. Vi dico, è veramente bellissimo; ha delle caratteristiche costruttive e circuitali incredibili ed è una delle macchine analogiche più complesse che mi sia mai capitata tra le mani. Conta all’incirca 130 circuiti stampati, tutti rigorosamente a singola faccia e privi di serigrafie. Roba d’altri tempi.

Questo esemplare mi è arrivato a metà giugno 2017 e mi sono preso alcuni mesi per la riconsegna. Non è facile descrivere in dettaglio in cosa consiste esattamente l’attività di restauro: essa è infatti estremamente varia e prevede, mai come in altre circostanze (vedi la riparazione di un amplificatore HiFi standard, ad esempio) il navigare a vista.

Riporto qui un po’ di immagini documentative della fase attuale del lavoro, mentre nel blog racconto un po’ la storia di quanto sta avvenendo in tempo quasi reale.

Vista posteriore e parzialmente del suo interno.

Una vista più aperta del retro dell’organo.

Vista davanti alzando il manuale superiore.

Un’immagine di uno dei banchi filtri dei “Drowbars” disposti sulla sua scheda madre.

Durante lo smontaggio dei tasti di ambo i manuali.

Si noti lo stato dei tasti all’atto dello smontaggio.

L’unità Leslie smontata e pronta per il restauro.

L’unità Leslie durante la sua pulizia e ripristino.

SI procede all’asportazione dei singoli “lever” dei registri per una pulizia approfondita.

Tutti i “lever” smontati e stesi ad asciugare.

La pedaliera appena asportata e destinata al suo restauro individuale.

Un particolare della pedaliera prima del restauro.

La pedaliera dopo il restauro.

La pedaliera dopo il restauro.

Related Posts

2 Comments

  • Reply
    antonio
    4 Dicembre 2017 at 21:26

    Diamond 910 Gold CRB da riparare

  • Reply
    Chiara
    18 Gennaio 2018 at 18:39

    Buongiorno, mi è piaciuta tantissimo la descrizione che ha fatto dello strumento, con amore. Mio papà ha un diamond 910 gold, lo suonava tantissimo e lo amava di più. Poi ha preso acqua ai piedi e non lo ha più toccato, purtroppo. Mi piacerebbe farglielo aggiustare e sentirlo suonare di nuovo, lo farebbe rinascere! Che costo potrebbe avere la sua ristrutturazione?
    Grazie, Chiara Pavan

  • Leave a Reply